Identitatea Românească - Identità Romena
Sabato Maggio 25, 2019, 13:22:42 *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie: SMF - Just Installed!
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Per non dimenticare.Alleanza Romena e Pir reagirono.In solitudine...  (Letto 1807 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Giancarlo Germani
Moderator
Newbie
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1894


Presidente PIR


Mostra profilo
« inserito:: Domenica Giugno 05, 2011, 11:18:37 »



   SURSA * CORRIERE DEL VENETO

dramma sfiorato nel padovano
I compagni di classe: «Puzzi di romena»
Ora il preside avvia un’indagine
Discriminata a scuola la 13enne si getta dal terzo piano
Botta e risposta tra insegnanti e genitori con l'intervento dell'associazione Alleanza Romena
La ragazza romena si trova ora in ospedale e uscirà presto (archivio)

La ragazza romena si trova ora in ospedale e uscirà presto (archivio)

    *
      NOTIZIE CORRELATE
    *
      «Puzzi di romena», tenta il suicidio Il papà: «Isolata dalla classe»

PADOVA - «Puzzi di romena». Lo avrebbero ripetuto anche sui socialnetwork, oltre ad averglielo detto in classe. E lei, romena, a 13 anni si è gettata dalla finestra del suo appartamento per le discriminazioni a scuola. «Se quella ragazza romena puzza di romeno, tutti noi puzziamo di romeno e ne siamo fieri, anche quelli di noi che sono di cittadinanza italiana». Prende posizione così il Partito dei romeni d’Italia, con una provocazione che fa da scudo alla loro connazionale. Un caso bollato di «razzismo» dall’associazione Alleanza romena - per voce del presidente Adrian Teodoreschu - che sarebbe nato tra i banchi di una scuola media di Solesino (Padova) dove il preside ora ha avviato un’indagine interna. «Chiediamo ai politici del Nord - dice il Partito dei romeni - di non rinnegare nei fatti quel crocifisso per la cui conservazione nella aule scolastiche sono pronti a roboanti battaglie». Un chiaro riferimento è all’ultima rivendicazione leghista per installare il crocifisso in aula: «Simbolo dei valori del cristianesimo e del rispetto dell’essere umano», ricordano dal partito romeno. La notizia - che facilmente potrebbe prestare il fianco allo scontro politico - è di quelle serie e la condanna è unanime.

Ma stavolta c’è sintonia tra la pasionaria della Lega Nord, l’onorevole Paola Goisis («Escludo si tratti di razzismo, qui se c’è qualcuno da condannare è il corpo docenti, che non si è accorto della sofferenza della studentessa») e il Pd, con Evghenie Nona, consigliere comunale di Padova di nazionalità romena («La nostra società diventerà sempre più multietnica e gli errori dei grandi avranno sempre più ripercussioni impensabili sui giovani, specie di quell’età»). In difesa del corpo docente, risponde la professoressa coordinatrice della classe della 13enne, che non ci sta a essere velatamente bollata di «incompetenza» (lei e i colleghi). «La ragazza si è ben inserita nella classe e da subito è stata affiancata da compagne e compagni disponibili con i quali ha stabilito un rapporto sereno - replica la docente -. Ritengo di poter affermare con tranquillità che la ragazzina in classe stava bene e che partecipava con interesse anche alle gite. Pure con i colleghi ho constatato che non era mai emerso alcun disagio. Spiace ma è doveroso rilevare che i genitori non abbiano ritenuto opportuno contattare la scuola in alcun modo, con la collaborazione di tutti sarà senz’altro possibile dare piena luce sui fatti denunciati ». Per i genitori la verità che emerge, da quanto ha raccontato loro la figlia, è diversa: «Sarà lei a spiegare cosa accadeva in classe quando uscirà dall’ospedale», racconta il papà. Intanto è stato fissato un incontro con i genitori della 13enne e il rappresentate dell’associazione Alleanza romena, che parleranno con il preside della scuola media e gli insegnanti per andare a fondo sull’episodio.

Martino Galliolo


Share

Registrato

Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2009, Simple Machines
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.072 secondi con 21 query.