Identitatea Românească - Identità Romena
Venerd Aprile 26, 2019, 03:52:45 *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie: SMF - Just Installed!
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: No a grazia ed amnistia ai detenuti della Romania.  (Letto 2284 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Mihai Muntean
Administrator
Newbie
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 957


Segretario Nazionale


Mostra profilo WWW
« inserito:: Luned Marzo 10, 2014, 00:06:22 »





Roma, 09 marzo 2014


Romania: Dopo le condanne di uomini politici e calciatori sempre più probabile un amnistia.     Un rischio per l’Italia e per l’Europa




All'inizio di gennaio di quest'anno nel Parlamento Romeno i deputati del PSD Mădălin Voicu e Nicola Păun hanno presentato una proposta legislativa che comporterebbe l'amnistia per tutti i detenuti che stanno scontando pene detentive fino a sei anni.

La norma intende in pratica favorire l'ex premier Adrian Năstase, esponente di spicco del PSD che sta scontando una condanna a due anni per corruzione e che sarebbe scarcerato qualora tale amnistia venisse promulgata.

Nei giorni scorsi le ultime condanne che hanno coinvolto quasi tutti i big del calcio romeno quali l'ex capitano della nazionale romena di calcio Gica Popescu (giocò anche in Italia nel Lecce) ed i fratelli Becali, manager di moltissimi calciatori romeni nonché dell'ex Presidente del Rapid Bucarest Copos hanno sollevato una ondata emotiva che sta' scuotendo la società civile romena nella quale molti insistono per un provvedimento di grazia generalizzata o di amnistia.

Il Partito dei Romeni d'Italia Identità Romena esprime tutto il suo allarme qualora venisse varato un provvedimento di amnistia o di grazia, da parte delle autorità romene, un provvedimento che farebbe si uscire di galera personaggi famosi come Popescu e i Becali ma anche decine di migliaia di persone condannate per reati gravi che potrebbero compromettere il delicato processo di integrazione della comunità italo-romena e di altre comunità in Europa.

Non è infatti difficile prevedere dove si recherebbero questi ex detenuti una volta liberati, la Romania si libererebbe di qualche detenuto politico o famoso imbarazzante e di decine di migliaia di condannati per reati seri mentre l'Europa e l'Italia che ne è meta privilegiata, si vedrebbero invase da persone socialmente pericolose che sicuramente non porterebbero un positivo contributo alla società italiana ed alla serenità del milione di romeni che vivono e lavorano operosamente e dignitosamente in Italia.

Per questo il Segretario Nazionale, Mihai Muntean ed il Presidente del Partito Identità Romena, Avv. Giancarlo Germani avvertono: “Ci auguriamo che i politici italiani capiscano la serietà del pericolo sociale che si cela dietro questa possibile amnistia romena e che facciano presente alle autorità romene, quanto sia inopportuna e pericolosa una simile amnistia, sia per la società italiana ed europea in generale che per la comunità italo-romena che pagherebbe un grandissimo prezzo qualora tale amnistia provochi una ondata di delinquenza in Italia come sarebbe sin troppo facile prevedere, stante le condizioni socio economiche critiche in cui versa la società italiana che comporterebbe il riaccendersi di quella romenofobia che giusto adesso parrebbe scemare nell'attenzione dei media e nella percezione degli italiani.”






Mihai Muntean                                                                                    Avv. Giancarlo Germani
Segretario Nazionale PIR                                                                     Presidente PIR






* Amnistia in Romania.doc (112 kB - scaricati 194 volte.)


Share

Registrato


" Quello che accade, accade non tanto perché una minoranza vuole che accada, quanto piuttosto
perché la gran parte dei cittadini ha rinunciato alle sue responsabilità e ha lasciato che le cose accadessero " 
Antonio Gramsci
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2009, Simple Machines
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.041 secondi con 21 query.