Identitatea Românească - Identità Romena
Marted Luglio 16, 2019, 06:26:18 *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie: SMF - Just Installed!
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: COMUNITA' ROMENA IN ITALIA...QUALCHE RIFLESSIONE....  (Letto 1168 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Giancarlo Germani
Moderator
Newbie
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1894


Presidente PIR


Mostra profilo
« inserito:: Mercoled Settembre 28, 2016, 08:24:27 »

Si avvicinano le elezioni parlamentari romene dell'11 dicembre.Come al solito dobbiamo prepararci a mesi di vero e proprio circo.
Nella nostra comunità e' tutto un fiorire di iniziatie: chi si candida come parlamentare indipendente,senza presentare un programma e senza avere prima alle spalle un vero gruppo di sostenitori,della serie : mi butto che Dio me la mandi buona;chi passa da un partito romeno all'altro come se fosse rimasto incastrato nella porta girevole di un hotel a 5 stelle dalla quale non riesce a scendere...
La storia politica di molti dei cosidetti "leader" della Diaspora si riassume in un passaggio onomatopieco di sigle..Pdl,Pnl;PmP,Pc,Prm,e chi ne ha piu' ne metta.
La loro credibilità e' pari a quella dei politici romeni: quindi vicina alla zero.
Nell'associazionismo romeno continua il cannibalismo e la clonazione di idee ed eventi di successo le cui formule vengono ripetetute all'infinito finche' non si riesce a sputtanarle bene sopratutto con gli italiani....che sono abituati a formule associative un po' piu' occidentali e meno egocentriche dell'associazionismo srl italo romeno dove nessuno collabora veramente con nessuno e tutti cercano di fottersi tra di loro anche per 100 euro...
Bisognerebbe dar vita ad associazioni vere,dove la gente si abitui a collaborare insieme e non a fregarsi a vicenda spesso per 2 lei...
Bisognerebbe creare delle organizzazioni indipendenti dai partiti romeni dove le migliori risorse umane della Diaspora potessero crescere e germogliare in autonomia,libertà ed al servizio vero dei propri connazionali....
Bisognerebbe...il Pir sono anni che indica la stgrada e per questo è stato oggetto di dileggio ed attacchi concentrici da parte dei partiti romeni e dai loro sostenitori in Diaspora...ma alla fine..l'unica strada e' quella..e l'unica coerenza sinora in Italia dimostrata da  una organizzazione italo romena è la coerenza di un gruppo di persone,un gruppo di amici,che in 10 anni ha resistito a tutto ed a tutti.,..perche' quando una idea è giusta...alla fine il tempo è galantuomo...
In questo panorama ababstanza disastroso spunta ogni tanto qualche fiore,frutto della personalità e del lavoro di alcuni singoli,come è accaduto a Milano,dove Angelica Vasile e' entrata in consiglio comunale con oltre 1000 voti,a Borgetto,vicino Palermo dove Claudia Machonschi è stata nominata Assessore,il primo assessore romeno in Italia,od a Frascati dove al Cnr una delle fisiche piu' brillanti d'Italia che si chiamat Catalina Curceanu...
La speranza di miglioare c'è,ma occorre una riflessione seria,occorre far cessare i comportamenti sbagliati che sono sotto gli occhi di tutti e ripartire su nuove basi..che indichino la strada anche ai partiti romeni...perche' se i candidati della Diaspora..prendono esempio e sono peggio dei politici romeni...allora meglio tenersi quelli...il che è tutto dire.

                                            Avv.Giancarlo Germani
                                                  Portavoca Pir
« Ultima modifica: Mercoled Settembre 28, 2016, 08:28:19 da Giancarlo Germani »

Share

Registrato

Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2009, Simple Machines
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.041 secondi con 21 query.