Identitatea Românească - Identità Romena
Marted Luglio 16, 2019, 06:10:12 *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie: SMF - Just Installed!
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: ROMA:SUL TEVERE LEGALITA' ED INTEGRAZIONE,SAREBBERO UNA SOLUZIONE...  (Letto 1357 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Giancarlo Germani
Moderator
Newbie
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1894


Presidente PIR


Mostra profilo
« inserito:: Venerd Novembre 18, 2016, 12:48:26 »

Oggi su Il Tempo di Roma troviamo in prima pagina i progetti che hanno visto come oggetto il Tevere e le varie proposte che si sono accavallate negli anni spesso piu' con esito propagandistico che altro.
Incuria,incivilta',perdita di legalita' hanno fatto diventare gli argini del Tevere,sopratutto quelli che attraversano il centro di Roma,una specia di far west dove delinquenti,drogati,malintenzionati la fanno da padroni.
Da anni spesso  fanno le spese di tanta illegalita' sia i cittadini romeni che gli sprovveduti turisti che si avventurano in quel girone infernale che è costituito dagli argini del Tevere che ha è gia' costato la perdita di giovani vite e misere figure per la nostra Capitale in tutto il mondo civilizzato.
Soldi non ce ne sono:anche oggi il Tempo faceva presente questa difficolta',per bonificare gli argini del Tevere e renderli sicuri,ma con il buon senso si potrebbe fare molto.
Basterebbe affidare in concessione per 5 anni,rinnovabili se del caso,le aeree prospicenti gli argini,suddivise in lotti di 500 o 1000 metri ad associazioni sportive o culturali italiane e straniere ,che rappresentino le grandi comunita' che popolòano Roma,come i filippini,i cinesi,i peruviani,i romeni,gli egiziiani,i polacchi per esempio per risolvere due problemi contemporanemente.
La citta' si riapprioprerebbe di una area molto importante ed attualmente invivibile ed infrequentabile almeno dalle persone normali e le associazionii italiane e straniere avrebebro dei luoghi dove socializzare ,dove dar vita ad attività sportive come la canoa ed il canotaggio e la legalita' tornerebbe con la vita normale sul grande fiume.
Magari si potrebbe prendere spunto dalle sfide tra Oxford e Cambridge per dare vita a manifestazioni sportive che vedano in lotta vari circoli associativi italiani e delle varie comunita' con un terzo tempo stile rugby sulle rive del Tevere....con degustazioni gastronomiche delle varie associazioni ed etnie partecipanti.
Integrazione e legalita'...possono andare a braccetto e se a Berlino con i rom ci riqualificano le aree urbane,forse con un po' di coraggio aprendo delle zone nevralgiche della citta' come le sponde del Tevere ad iniziative sociali,culturali e sportive multi etniche otterremmo un miglior controllo di quella zona,a costo zero,favorendo la presenza in loco di turisti e ciaatdini romani invece che di drogati e malintenzionati.
Vediamo se qualcuno in Campidoglio ci vorrà fare una riflessione:si valorizzerebbero le comunita' straniere presenti sul territorio romano investendole di una funzione anche sociale,gli si darebbero spazi idonei per le loro attività ricreative,di incontro socio cultarale e sportive e si riqualificherebbero gli argini del tevere a costo zero...il tutto senza idologie ma solo con del sano pragmatismo di cui beneficerebberotutti i cittadini romani.

                                              Avv.Giancarlo Germani
« Ultima modifica: Venerd Novembre 18, 2016, 12:49:03 da Giancarlo Germani »

Share

Registrato

Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2009, Simple Machines
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.041 secondi con 21 query.