Identitatea Românească - Identità Romena
Gioved Agosto 22, 2019, 00:58:56 *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie: SMF - Just Installed!
 
   Home   Guida Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Comunicat PIR  (Letto 1886 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Mihai Muntean
Administrator
Newbie
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 957


Segretario Nazionale


Mostra profilo WWW
« inserito:: Marted Gennaio 13, 2009, 13:23:13 »

                                                    Comunicat de presă PIR


 La aproape  un an de la  Accidentul rutier din  Appignano del Tronto”,provincia Ascoli-Piceno,cind cetateanul Italian Marco Ahmetovici,conducind sub influenta alcoolului, a accidentat mortal patru persoane,ranind-o  grav  pe a a cincea.,agentia italiana de presa “AGI news on”,  insista sa-l prezinte opiniei publice pe  acesta ,ca  cetatean Român.Consideram ca nu se mai poate vorbi de “o greseala”,in conditiile in care s-a stabilit inca din primele cercetari  cetatenia Italiana a lui Ahmetovici. Constatam ca se continua astfel   campania denigratoare la adresa  “Comunitatii Românilor din Italia”,inducind ideea ca principlii vinovati ai oricarui delict,sunt cetateni Români. Ne opunem si denuntam cu fermitate acest mod discriminator si xenofob  de manipulare a opiniei publice si instrumentalizare a informatiei. Solicitam agentiei de presa “AGI news on”,sa faca rectificarea cuvenita,cu scuzele de rigoare datorate cetatenilor  Români,pe acelasi canal informational.
 

Secretariatul national PIR


http://www.agi.it/ultime-notizie-page/200901121231-cro-rom1079-art.html

http://it.notizie.yahoo.com/9/20090112/tit-erba-azouz-marzuk-da-vittima-strage-8968993.html



Ca urmare a protestului PIR,stirea a fost retrasa.






                                                 Comunicato stampa  PIR

A distanza di un anno dal incidente stradale avvenuto ad Appignano del Tronto provincia di Ascoli-Piceno, quando il cittadino italiano Marco Ahmetovici, ubriaco al volante, travolse e uccise quattro ragazzi, ferendone gravemente un quinto, l'agenzia di stampa AGI news on insiste nel presentare l'autore della strage come cittadino romeno.
Ad oggi non si può più pensare ad un errore giornalistico, già che le indagini hanno accuratamente  stabilito senza ombra di dubbio la cittadinanza italiana di Ahmetovich. In questo modo si continua la campagna denigratoria nei confronti della comunità romena in Italia, inducendo a priori l'idea della cittadinanza Romena come appartenente a tutti i delinquenti.
Denunciamo fortemente questo modo discriminatorio e xenofobo di manipolazione dell' opinione pubblica e strumentalizzazione dell' informazione. Chiediamo pertanto al “AGI news on” di fare la dovuta rettifica, presentando le debite scuse ai cittadini  Romeni, per le stesse vie informazionali.
L’indirizzo del articolo in causa è:

 http://www.agi.it/ultime-notizie-page/200901121231-cro-rom1079-art.html

http://it.notizie.yahoo.com/9/20090112/tit-erba-azouz-marzuk-da-vittima-strage-8968993.html







Citazione
AGI2155 3 CRO 0 R01 /
ERBA: AZOUZ MARZUK, DA VITTIMA STRAGE A STILISTA DI OCCHIALI =
(AGI) - Como, 12 gen. - Entro fine mese saranno messi sul mercato gli occhiali firmati "Azuz Marzuk" al costo di 220 euro al paio. Una iniziativa commerciale del discusso imprenditore e "manager televisivo", come egli stesso si definisce, Alessio Sundas, che gia' aveva scandalizzato l'opinione pubblica per aver deciso di lanciare la "Linea Rom" sfruttando l'immagine di Marco Ahemtovic, il romeno condannato a sei anni di reclusione per aver travolto e ucciso quattro ragazzini.
Per questa nuova operazione il 36enne manager rampante avrebbe messo sul piatto circa 55mila euro che comprenderebbero anche la pubblicazione di un libro firmato dal tunisino vedovo della Strage di Erba. L'errore del nome nel marchio degli occhiali pare sia voluto. Avrebbero dovuto essere commercializzati un anno fa, poi non se ne parlo' piu'. Ora invece si e' pronti per il lancio.
L'intera operazione era stata confermata a suo tempo dagli avvocati Roberto Tropenscovino e Ruggero Panzeri che hanno assistito il tunisino che nella strage di Erba ha perso moglie, figlioletto e suocera, oltre che nella vicenda legata ai suoi traffici di droga che lo hanno portato a una condanna a 13 mesi tra carcere e domiciliari. Nei giorni scorsi l'imprenditore marchigiano avrebbe ottenuto da Azouz la liberatoria per il lancio del marchio degli occhiali costruiti su telaio bianco, con lenti nere a forma di cuore, una forma che ricorda molto quelli per visionare filmati in 3D.
Sundas si dice amico di Lele Mora. Racconta di ricevere "centinaia di telefonate al giorno di gente disposta a tutto pur di farsi notare" di gente che lo chiamerebbe dicendogli "ho ammazzato mia moglie, posso diventare famoso?". (AGI) Cli/Mi/Pgi 121211 GEN 09 
 

In seguito al nostro comunicato,la notizia e stata ritirata.


* Comunicat PIR AGI.doc (118.5 kB - scaricati 235 volte.)
* Comunicato PIR AGI.doc (117.5 kB - scaricati 260 volte.)


Share

Registrato


" Quello che accade, accade non tanto perché una minoranza vuole che accada, quanto piuttosto
perché la gran parte dei cittadini ha rinunciato alle sue responsabilità e ha lasciato che le cose accadessero " 
Antonio Gramsci
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2009, Simple Machines
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.056 secondi con 21 query.